Home Page
Società
Attività
Atleti
Manifestazioni
Galleria
Collegamenti
Risultati
Stefano Baldini
Contatti
Società
>Campionati Italiani 21 km
>Dove siamo
>Storia
>Organigramma
>Aneddoti
Calcestruzzi Corradini
Fast
Tetra
Fidal
Arscolor Interactive
Banca Popolare dell'Emilia Romagna
Rondine Group

Storia

CORRADINI EXCELSIOR RUBIERA

A Rubiera , nella primavera del 1954 , nell' ambito delle attività sportive parrocchiali
alcuni giovani , che si erano avvicinati all' atletica leggera grazie alla scuola,
partecipano alle gare provinciali del CSI ( Centro Sportivo Italiano ) .
I pionieri sono i fratelli Tiziano e Graziano Siligardi , Giovanni Torricelli e Carlo Mastronardi .
E così , nei sonnolenti pomeriggi estivi , le gare di atletica si mescolano alle partite di calcio  ,
con le divise  dell'Herberia RUBIERA , ispirata e diretta dall' amatissimo
parroco Don Gustavo Dossi. Poco tempo dopo la società cambiò nome in Excelsior Rubiera.
Ma e' solo nella seconda parte degli anni '60 che l' attività di atletica leggere diviene costante 
ed organizzata , grazie all' entusiasmo ed all'impegno di Luciano Mattioli che presto lega accanto a se
altri giovani tra i quali si distinguono  Tarcisio Venturi , Giuseppe Garuti , Carlo Zafferi , Iotti e Riccardo Aicardi. Con l ' avvento dei Giochi della Gioventù , dal '68 poi prendono corpo a Rubiera centri da avviamento allo sport organizzati dal CONI , diretti dalla professoressa PULCINI e coordinati da ANNA BENATI . L 'iniziativa miete un tale successo che in pochi anni centinai di giovanissimi rubieresi si avvicinano allo sport ed in particolare alla atletica leggera confluendo nelle file della EXCELSIOR .
Nel '72 l ' atletica Excelsior conta almeno 50 tesserati che frequentano le gare non solo di promozione ma anche federali, ottenendo anche i primi riconoscimenti  con partecipazioni alle finali nazionali dei Giochi della gioventù .
Fra i giovanissimi si distinguono immediatamente Paolo Casali 2000 mt in 6'06"  e Francesco Porfido ( marcia ) , presto imitati da una schiera di compagni scalpitanti .
Nel Frattempo i "Senatori " , che  per forze di cose militano in societa' strutturate per attività assolute , quali Alco Reggio, Pro Patria Milano, Carabinieri e Fratellanza Modena, fanno parlare di se anche a livello nazionale con Venturi ( 110 HS in 14"3  ), Mattioli (Disco ) , Marco Bertolini ( Triplo m 14, 30 ) Riccardo Aicardi ( Giavellotto mt 76,88 ) , Giuseppe Garuti ( Lungo mt 7,17 ), Arno Cavazzoli (decatlhon) e tanti altri.
Ma la  passione contagia non solo praticanti ma anche dirigenti, e così Marco Benati sposta il suo interesse dal Calcio alla Atletica unendosi a Tiziano Siligardi ( presidente ) , Graziano Siligardi ( medico Sociale ) , Gino Ferrari ( Cassiere ) ed agli altri citati atleti che operavano sempre più come atleti e dirigenti . Viene finalmente istituita la divisa della squdra che veste colori granata .
Gli anni 70 vedono dunque un crescita costante della società che oltre alla formazione e alla attività sportiva , organizza gare campestri e su strada.
In questi anni ottengono notevoli risultati Cristiana Siligardi , figlia di Graziano, ( 1000 mt in 3'05,  400 mt in 57"4 ), Nicoletta Bellei che vince il criterium nazionale cadette negli 80 Hs con l'allora primato italiano 12'2" , Alberto Montanari nel lancio del peso ( 3° CI studenteschi ), nonché il nutrito gruppo di mezzofondisti con Marri , Prampolini , Pellizzari , Gabrietti , Algeri,
Tiziana Severi, Marina Anceschi, letteralmente trascinati dai fratelli Benati, prima da Marco e  poi da Emilio.
Nel corso di questi anni si verifica una  svolta decisiva per la  società che ufficialmente si lega allo sponsor CORRADINI CALCESTRUZZI, con conseguente ingresso nelle categorie assolute .
A seguito di questo accordo di sponsorizzazione l'Excelsior, il cui nome e' ora abbinato indissolubilmente a CORRADINI , cessa di essere società incubatoio per giovani atleti da passare poi ad altrte società per divenire una società completa e capace di garantire tutte le opportunità di cui ogni atleta necessita nella sua carriera sportiva .
In  questi ultimi scampoli degli anni '70 Emilio Benati inizia ad allenare il forte mezzofondista Pietro Baldini classe  '59
con il quale inizia una leggendaria stagione sportiva in maglia Giallo Verde .
Gli anni '80 iniziano scoppiettanti con parteciapzioni a campionati di sociatà ed individuali, grazie a numerosi atleti che
si mettono in luce quali Katia Corradini ( 1000 mt 3'02 ), Daniela Maramotti ( lungo 5,43 ), Daniela Colli (100hs 14"42/00), Loredana Riccardi.
Simona Nicolini , Luca Donelli ( 1500 3'57"), Pietro Baldini ( 5000 14'31" ), Willian Bonoretti , Fabrizio Panciroli ( 2000  6.06 " ) , Colli ( 100 Hs ).
Tuttavia mentre diventa sempre più  forte il settore delle corse di fondo e mezzofondo , diminusce la componete delle altre specialità a causa della scarsa disponibilità di istruttori   .
Quindi non per scelta ma per forza di cose la CORRADINI EXCELSIOR assume le sembianze di un  RUNNING TEAM . Questo aspetto e' ribadito dal rafforzamento costituito dall ' ingresso in società di alcuni RAS del circuito delle gare su strada come Guidetti , Battaglia , Galli e Artioli , veri e propri predatori del montepremio .
Ma a metà degli anni 80 una nuova generazione di mezzofondisti lancia prepotentemente la Corradini Excelsior ai vertici del settore . I primi segnali sono inviati dai più  giovani , quali Mezzotero , Lusvarghi ( 2'53 nei 1000 a 13 anni ) ai quali fanno eco successivamente Giacomo Capiluppi ( 2'27" nei 1000 mt ) , Marco Baldini ( 8'48" 3000 Siepi ) e soprattutto Stefano Baldini . Grazie al contributo prezioso di Graziano Beltrami , il Gruppo mezzofondo ( di fatto la squadra ) inizia a presentarsi compatta ad innumerevoli gare in regione ma anche in Italia e all ' estero riportando spesso l ' attenzione e l 'ammirazione degli appassionati e degli addetti ai lavori .
Di fatto la squadra e' una sorta di Compagnia Viaggiante Forte, comunque allegra ed affiatata che manda in scena in ogni dove show sportivi sempre più apprezzati . Ciò che emerge e' soprattutto l’attenzione che la società dedica all' atleta, che è il vero interesse della squadra .
Lo spirito di gruppo la competenza creano una attrattiva molto efficace per atleti di altre formazioni che vedono nella nostro team l 'opportunità per potersi meglio esprimere . E così verso la fine degli anni 80 molti runners  iniziano a gareggiare per i nostri colori rafforzando ulteriormente il prestigio della squadra.
In questo contesto ed in questo spirito nasce l' avventura sportiva di Stefano Baldini tessuta intimamente con la storia della sua squadra della quale egli è divenuto il simbolo .
E' per la stessa ragione che la Atleti come Massimiliano Ingrami ( CI Maratona 1996 a carpi ), Iavana Iozzia (CI Maratona 2005 ) , Fabio Mascheroni ( CI 21 km 2005 ) e tanti altri trovano nella nostra squadra l ' ambiente ideale per crescere e lottare con le sfide più difficili. 

 
 
 
© 2006 Atletica Calcestruzzi Corradini - Tutti i diritti riservati